C’era una volta un vigneto e ora c’è un mare di soia

Lo scorso inverno abbiamo preso la decisione di estirpare il vigneto a bellussi che avevamo trovato nel terreno quando abbiamo acquistato ca’ rudere e che tanto ci aveva fatto sognare con la sua magnifica estetica. Eh sì passeggiare nel vigneto era bello, una specie di pergolato con grappoli d’uva. img_0035Noi siamo romantici di base e di primo acchito ci aveva colpito l’estetica, inoltre non avendo nessuna conoscenza agricola non avevamo idea di cosa si dovesse fare per mantenere produttivo il vigneto. Col tempo abbiamo scoperto un sacco di cose: che la coltivazione a bellussi ormai non interessa più a nessuno perchè la potatura e la raccolta si possono fare solo manualmente e rispetto ai vigneti a filari bassi, questo invece doveva essere lavorato in alto, quindi molto più faticoso. Per non parlare poi del disagio di avere trattore con contadino scafandrato che sparge pesticidi a go-go per tutta l’estate.  Abbiamo cercato anche di trovare qualche contadino che non usasse pesticidi, ma pare che non esistano qui in zona e alla fine sconsolati e amareggiati abbiamo deciso di estirpare il vigneto. Il procedimento è durato quasi un anno, perchè in Italia nulla è facile  e la burocrazia del settore vitivinicolo è qualcosa di folle! Alla fine ce l’abbiamo fatta, almeno speriamo!
Non sapevamo bene cosa fare del terreno, l’erba cresceva e alla fine è arrivato a trovarci Graziano, un architetto della zona che ha deciso di fare il contadino biologico. Era alla ricerca di terreni per il suo progetto di agricoltura biologica con semi di cereali antichi in particolare. Ci siamo intesi sul piano intellettuale da subito…a noi è sembrato un miraggio trovare una persona che capisse il valore del rispetto della terra su cui vivi. Quindi da quest’anno a ca’ rudere abbiamo iniziato una coltivazione di soia biologica con sfalcio manuale. Al momento siamo molto contenti per questo upgrade per la nostra salute e la terra su cui viviamo e anche il panorama con questo mare verde di soia non è niente male! Vediamo come andrà!
wp_20160905_17_01_42_pro

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s